Diesel e benzina, teoria e pratica

Bella cosa l’Europa, ma non se diventa un quartierino di dimensioni continentali usato per farsi i porci comodi dai furbetti petrolieri e carmakers.

Purtroppo questo è proprio quello che è successo da vent’anni a questa parte con le norme relative alle emissioni delle auto. Il recente scandalo dieselgate è solo la punta dell’iceberg. La realtà è che la lobby dell’industria automobilistica ha creato questo vero e proprio falso ideologico che sono le EURO 1/2/3/4/5/6, rassicurante nella sua progressione trionfale che ci lava la coscienza a tutti, a patto che corriamo ad acquistare la nuovissima auto, e soprattutto crea l’illusione che le auto a gasolio inquinino più o meno come quelle a benzina (in fondo sono tutte EURO6!) cosa falsa nella teoria e ancor più nella pratica.

Il falso ideologico è stato perpetrato per creare un mercato protetto a favore del diesel, in modo da difendersi dai produttori esteri poco inclini ad investire su motori che non si vendono altrove.

Vediamo un confronto per le emissioni in mg/km di CO (monossido di carbonio), NOx (ossidi di azoto) e PM (particolato totale) tra EURO 0/1/2/3/4/5/6 per diesel e benzina in condizioni teoriche (di laboratorio, con il valore per le emissioni di NOx tollerate con EURO6 per diesel  aggiornato con le modifiche apportate l’altro ieri) e in pratica (Inventario INEMAR dati di emissione 2012, Fattori di emissione medi da autoveicoli per settore, combustibile, tipo legislativo e periodo in Lombardia FET2_fattori_emissione_traffico_per_tipo_legisl_e_inq):DBTP

Scorrendo la tabella si vedono alcune cose:

  1. Nella pratica indiscutibilmente c’è stato un grande miglioramento e la riduzione delle emissioni reali è stata molto maggiore relativamente a CO per benzina e relativamente a NOx e PM per diesel (perché partivano rispettivamente da valori peggiori)
  2. In 20 anni le emissioni reali di CO sono diminuite di 40 volte per benzina e di 10 volte per diesel, le emissioni di NOx di 70 volte per benzina e di 3 volte per diesel, quelle di PM di 10 volte per diesel (nessuna variazione per benzina)
  3. In generale i limiti teorici per il diesel a parità di EURO sono sempre più tolleranti, tranne per CO dove curiosamente il limite attualmente in vigore (EURO 6) per diesel era già praticamente soddisfatto nel 1992 ai tempi dell’EURO 0
  4. Le emissioni reali di un auto benzina EURO6 sono sotto il limite teorico per CO ed NOx, ma superiori per PM; per diesel invece le emissioni reali sono sotto il limite teorico per CO, ma superiori per NOx e PM
  5. Le emissioni reali di CO di un auto benzina EURO6 sono maggiori di un fattore 5 rispetto al diesel
  6. Le emissioni reali di NOx di un auto diesel EURO6 sono maggiori di un fattore 7 rispetto al benzina
  7. Le emissioni reali di PM sono uguali per auto benzina e diesel EURO6.

Da quest’analisi ho escluso per mancanza di spazio HC (gli idrocarburi) e gli inquinanti non normati (benzene, aldeidi, idrocarburi policiclici aromatici e ossidi di zolfo).

Ma non tutti gli inquinanti mostrati hanno gli stessi effetti. Il CO è tossico ma non t’ammazza. PM invece causa l’asma e irritazioni. NOx oltre a tingere di rosso lo smog si combina con altre sostanze e forma ozono e PM a posteriori. Non a caso il dieselgate verte proprio sull’NOx. Si cammina bene sulle corna dei cittadini europei, ammassati nelle città dall’aria ammorbata dal particolato emesso direttamente e o prodotto indirettamente dalle auto !

Leave a Reply