Cos’è il Gruppo di Informazione Solidale (GIS)

A fine gennaio 2017 è nata l’idea di creare un Gruppo di Informazione Solidale (GIS), sulla falsariga dei Gruppi di Acquisto Solidale (GAS), con questi 5 obiettivi:

  1. assicurare ai soci una dieta di informazione variata, equilibrata e genuina
  2. garantire un’equa remunerazione a chi produce informazione di qualità
  3. evitare la tracciatura e proteggere i dati e i meta-dati prodotti dagli utenti
  4. garantire la trasparenza sugli algoritmi di filtraggio e selezione.
  5. creare uno schema replicabile sia da un punto di vista organizzativo che tecnico.

Come il GAS, ma la verdura ti arriva sul tablet tutte le mattine !

Questo GIS sarà gestito da una costituenda associazione senza scopo di lucro, apolitica ed apartitica, aperta a tutti.

I soci dell’associazione con un processo continuo di ricerca, scoperta e confronto definiranno insieme le fonti di informazione (siti, blog, riviste, magazine, giornali…) da cui rifornirsi, acquistando se necessario gli abbonamenti o le licenze.

L’associazione opererà una piattaforma informatica (ad oggi già in parte funzionante) costituita da tre pilastri:

  1. Un aggregatore per leggere le notizie: https://notizie.calomelano.it
  2. Una componente social per i commenti veloci: https://commenti.calomelano.it
  3. Un blog per scrivere testi più lunghi se uno ha tempo e voglia: http://calomelano.it

Il punto di accesso principale alla piattaforma è la prima pagina dell’aggregatore (https://notizie.calomelano.it), che per gli utenti anonimi presenta una semplice lista di notizie con fonte, titolo e link, ordinate grossomodo (ma non esattamente) in ordine cronologico (le più recenti in alto).

Questa versione pubblica offre un servizio minimale a chiunque, ma solo iscrivendosi all’associazione ed effettuando l’accesso si può ottenere il meglio dalla piattaforma.

Dopo aver fatto l’accesso infatti la prima pagina diventa personalizzata, mostrando solo le notizie ancora da leggere, ordinate secondo i criteri specificati dall’utente (preferenze per certe fonti, parole chiave…) e in base all’importanza, stimata per mezzo di un algoritmo ancora in fase di definizione.

Dalla prima pagina su può generare un estratto da scaricare o ricevere via email a scelta in vari formati:

  • html e txt: per leggere su smartphone
  • pdf: per leggere su tablet e PC
  • epub: per leggere su tablet o ebook reader (tranne Amazon Kindle)
  • mobi: per leggere su ebook reader Amazon Kindle

Gli stessi estratti se si desidera possono essere inviati via mail dalla piattaforma con cadenza regolare, attraverso la newsletter.

L’attività di volontariato dei soci del GIS si espleta principalmente usufruendo regolarmente della piattaforma per informarsi, scorrendo l’elenco di notizie, leggendo quelle che sembrano interessanti in base al titolo, all’autore o alla fonte, scaricando gli estratti. Oppure esprimendo un voto positivo o negativo o anche lasciando un commento veloce sulla sezione commenti https://commenti.calomelano.it, basata sulla tecnologia open source per forum “social” Discourse (http://www.discourse.org/). Questa attività di volontariato genera dati (click, tempi di lettura, voti e commenti) che la piattaforma raccoglie e usa solo ed esclusivamente per valutare l’importanza delle notizie.

Infine se dopo aver molto letto e commentato si sente l’urgenza di scrivere un testo più lungo e più meditato, a disposizione dei soci c’è anche la possibilità di scrivere un post sul blog http://calomelano.it, basato sulla tecnologia open source WordPress (https://wordpress.org). La separazione tra i commenti (di natura più volatile e visibili soli ai soci) e i post sul blog (pubblici) è tesa a responsabilizzare gli utenti che prima di “generare un contenuto” devono salire sull’apposita pedana.

Tornando all’aggregatore, le notizie vengono raccolte automaticamente ed a intervalli regolari scandagliando tutte le fonti di informazione concordate (compreso il blog calomelano.it), e inoltre per segnalazione puntuale da parte dei soci che possono inserire manualmente nel flusso una notizia.

Di tutto ciò l’aggregatore immagazzina una copia degradata (senza allegati, immagini, video ..), in modo da poterli leggere, generare gli estratti e le newsletter smepre restando all’interno della piattaforma, garantendo così la non-tracciatura (anche se chi lo desidera può sempre passare al sito originale cliccando sull’apposito link).

In conclusione, la piattaforma è attualmente in fase prototipale e l’associazione è ancora tutta da definire.

Di certo servono cuori, menti e braccia. Se t’interessa richiedi un account e partecipa anche tu !

[Immagine Creative Commons Attribution 2.0 Generic license da Clagett Farm CSA Week 11 thebittenword.com]

Risposte interessanti

  1. Venerdì mattina ho postato questa sintesi del progetto sul blog pubblico calomelano.it perchè sia visibile a tutti (i messaggi qui nella piattaforma commenti.calomelano.it sono visibili solo agli iscritti) e in modo da poterla inviare con l'invito. Infatti quando invitiamo qualcuno adesso la mail che riceve è così:

    Poi è successo che ieri sono stato alla conferenza di Evgeny Morozov "Internet & democracy. Un’ironica inversione" nell'ambito della Biennale Democrazia a Torino che è stata estremamente interessante e meriterebbe un post dedicato.

    Durante il dibattito qualcuno ha sollevato la questione del platform cooperativism, e così ho scoperto i concetti alla base del GIS sono stati teorizzati nel 2012-2015 da Trebor Scholtz e in Italia da Legcoop e Sebastiano Maffettone della Luiss.

    Ecco una breve selezione di ulteriori link:

Continua la conversazione su commenti.calomelano.it

Partecipanti