SAQ: ma perché così tante persone vivono in Val di Susa ?

piemonteOsservando la cartina tematica regionale Popolazione residente Anno 2007 salta all’occhio che tra tutte le valli alpine Piemontesi che confinano con la Francia, la Val di Susa è la più popolata. Colpisce la desolazione della Val Varaita, della Val Maira (che è cieca) e della val Roia (Col di Tenda).

Troviamo l’origine storica di questo stato di cose nelTomo primo, pagina 19 del testo di Jérôme de La Lande “Voyage d’un françois en Italie, fait dans les années 1765 et 1766”, pubblicato da Desaint a Venezia nel 1769, quando da Lione a Torino si viaggiava in 6 giorni e il Moncenisio da Lanslebourg-Mont-Cenis (che lui chiama Lanebourg) a Novalesa (che lui chiama Novalese o Novalegge) si superava con i portatori.

Lanebourg è di tutti i villaggi di questa strada quello che sembra più popolato e meno povero.

Più di cento persone e circa cento muli e cavalli vi sono occupati a trasportare senza interruzioni i viaggiatori .. fino a Novalese che è dall’altra parte del Moncenisio, a sei leghe circa da Lanebourg; questo passaggio si fa in cinque ore o meno… I portatori di Novalese non possono assolutamente riportare indietro i viaggiatori da Lanebourg: sono obbligati a ritornare scarichi, a meno di prendere accordi con quelli di Lanebourg per acquistare il permesso… I viaggiatori impreparati rischiano di pagare estremamente caro il passaggio del Moncenisio …. questi poveri abitanti sono incaricati della riparazione e del miglioramento di tutto il sentiero … il solo vantaggio che lo stato gli accorda è l’esenzione dalle tasse; prima erano anche esenti dalla leva militare, ma ora non più.

Oggi così come allora la ricchezza della Val di Susa è data dalle vie di comunicazione: strada statale, autostrada, ferrovia, traforo ferroviario del Frejus (1871) e traforo stradale del Frejus (1980). Tutta roba pagata dalla comunità intera per l’utile comune, che ha sottratto la rendita ai portatori ma ha consentito la crescita del turismo e dei commerci, lo sviluppo del mercato immobiliare e anche il pendolarismo sul capoluogo di provincia.

Ai valsusini che si fossero stufati di poter raggiungere Torino da Bardonecchia in 57 minuti di treno possiamo consigliare di trasferirsi a Chianale (Val Varaita) dove si sentono gli uccellini e nessuno gli verrà mai a rompere i coglioni con un tunnel. Persino le case costano meno, e probabilmente non c’è l’ADSL così non gli capita di leggere su internet dei post velenosi.

One thought on “SAQ: ma perché così tante persone vivono in Val di Susa ?

  1. Trasferirsi e lasciare la Val di Susa? Mai!

    Valsusini gente tosta… Ma il caso TAV sarà la riproposizione in chiave moderna dei 2 fiorini del passato?
    Fatto sta, che sanno impadronirsi delle moderne tecniche di comunicazione per far valere le proprie ragioni. Grandi!

    Solo vorrei che difendessero un po’ di più le bellezze naturali del luogo… Un’idea di turismo consapevole da sviluppare per quando mi trasferirò definitivamente là!

Leave a Reply