La favola dei bit

Intorno al 1950 sul pianeta Terra la vita scorreva tranquilla più o meno come sul pianeta Zerra.

Il giornalaio consegnava tutte le mattine il quotidiano locale o nazionale composto e stampato dei dintorni. Le bobine dei film hollywoodiani raggiungevano il cinematografo all’angolo della strada dopo un lungo viaggio per nave. Il telefono e la televisione via cavo arrivavano nelle case attraverso le rispettive reti di trasmissione. Vecchie fotografie, libri ingialliti, lettere di innamorati d’antan tutto veniva dimenticato e poi materialmente decomposto nella discarica cittadina. I pagamenti avvenivano attraverso il passaggio di mano in mano dei contanti.

Ma la formulazione da parte di Shannon della teoria che prende il suo nome giunse a sconvolgere lo status quo.

Tradotto in termini semplici, la teoria di Shannon diceva che qualsiasi tipo di informazione in ingresso e in uscita dalle case, poteva essere convertito in multipli dell’unità fondamentale dell’informazione, il bit, e trasmesso in questa forma istantaneamente ed a costi praticamente nulli attraverso un’opportuna connessione a quella che sarebbe diventata la rete delle reti: internet. Notizie, film, libri, chiacchiere, musica, segreti militari scomodi, soldi e falsità di ogni genere potevano essere tutti trasmessi attraverso la rete delle reti.

Non solo, ma si intravedeva già allora il passo successivo: il passaggio alla connessione mobile ed ubiqua a internet, che avrebbe permesso di ricevere un messaggio, o a piacimento diffondere una menzogna qualsiasi anche fuori casa, per strada o in treno.

“forse avrei potuto prendere il modello col display più grande: devo assolutamente leggere questa c*g*ta”

I governanti dei paesi periferici purtroppo erano troppo occupati a farsi i cazzi propri, mentre i governanti delle superpotenze erano sudditi dei militari e delle multinazionali. Inevitabilmente quindi, i militari e le multinazionali seppero fin da subito comprendere l’enorme impatto sulla società della teoria di Shannon, quando ancora l’effettiva realizzazione tecnica delle sue ultime conseguenze era lontana alcuni decenni. Si trattava infatti di un mutamento qualitativo, non meramente quantitativo, con effetti catastrofici:

  1. le informazioni e l’intrattenimento potevano arrivare ai consumatori indifferentemente da qualsiasi parte del mondo, creando un mercato mediatico globale estremamente efficiente e azzerando i monopoli nazionali o locali legati ai vincoli logistici (concessioni televisive, accesso ai satelliti, accesso alla rete di distribuzione fino alle edicole etc.) fino ad allora esistenti
  2. tutte le transazioni potevano essere tracciate, azzerando le frodi e le truffe ma al tempo stesso creando un potenziale attacco senza precedenti alla libertà degli individui
  3. attraverso la conversione in bit, venivano accomunate e divenivano confrontabili prodotti e servizi che fino allora venivano scambiati e commerciati secondo catene del valore diverse e quindi valutate sulla base di criteri diversi
  4. la tendenza dei mercati efficienti a convergere automaticamente ad una configurazione caratterizzata da un monopolio rendeva certo un desiderabile scenario di controllo globale da parte delle multinazionali.

La perversa azione distorsiva del potenziale liberatorio conseguente alla teoria di Shannon prese la forma su Terra di una struttura di norme tecniche create dai militari, e l’assenza totale di leggi democraticamente condivise a livello internazionale, in modo da lasciare campo libero alle corporations, alle banche e agli stati dominanti:

  • i sistemi di pagamento elettronici, in mano a due o tre società globali, resero un ricordo termini come signoraggio, zecca, in god we trust e pagabile al portatore, ma anche trasparenza ed equità
  • il diritto all’anonimato e con esso la libertà di parola: azzerati dall’alto con il pretesto della sicurezza, e abdicati volontariamente dal basso grazie alla perversione dell’istinto sociale dell’essere umano
  • diritto all’oblio negato: ogni lettera, messaggio, parola, opera, atto od omissione per sempre retained.

Grazie alla messa in atto di questi provvedimenti su Terra oggi internet è diventato il mezzo tecnico perfetto per il controllo totale degli individui e il loro asservimento alle logiche del consumo.

Leave a Reply