Dizionario filosofico: povero

La definizione di sinistra e il programma politico che ne risulta derivano dalla definizione di uguaglianza scelta, che a sua volta poggia sulla definizione di povertà. Dopo aver letto l’ottima sintesi dell’economista Elena Granaglia riflettevo sulle definizioni più correnti di povertà, e quella ISTAT (basata su soglie di reddito) quella basata sulla deprivazione materiale usata […]

Leggi tutto…

Bignamino filosofico della civiltà occidentale

Alla base della civiltà occidentale, ben sotto gli strati di musica Punk, software libero e Dostoevskij, ineludibile, riposa la religione abramica. Qui l’uomo è sì sottoposto all’essere superiore, ma anche plasmato a sua immagine e somiglianza – il che lo nobilita non poco. In questo rispecchiarsi tra la divinità e l’uomo si nasconde pudicamente un […]

Leggi tutto…

Dizionario filosofico: Disintermediazione

Disintermediazione è quando un bene o servizio va direttamente dal produttore al consumatore, saltando gli intermediari. L’esempio principe è il commercio elettronico: se compro le scarpe su Zalando, il telefono su Ebay, la frutta dai Gruppi di Acquisto Solidale (GAS) oppure ai ​mercati di Campagna Amica (farmer’s markets), dove le piccole aziende agricole vendono i […]

Leggi tutto…

Intermezzo: mappe

Troppe parole nel post precedente, ecco alcune immagini per favorire la riflessione. Le mappe isocrone o “time contours” sono carte che rendono visibili i tempi di percorrenza per viaggiare da una certa posizione. Nel 1881 Francis Galton ne fece una per il mondo (fonte), centrata su Londra (mi sembra giusto). Più recentemente nell’ambito dell’iniziativa Open […]

Leggi tutto…

Espulsioni

Gli stranieri entrati in Italia senza regolare visto di ingresso (clandestini), secondo la normativa penale vigente devono essere respinti alla frontiera o espulsi. Su questa strada non siamo certo soli (tutti i paesi ricchi si tutelano dall’invasione dei pezzenti, sull’onda della paura dello straniero): di pochi giorni fa la notizia che nella civilissima Confederazione Elvetica […]

Leggi tutto…

LOCALISMO E “DECRESCITA SERENA”

Come tutti avranno capito, divertenti chiose a parte, il brano del Calomelano Enigmistico era estratto dal “Breve trattato sulla decrescita serena” di Serge Latouche (Bollati Boringhieri, 2008), che, sollecitato da un amico, ho avuto occasione di leggere recentemente. Nonostante non si tratti di una novità, mi preme pubblicare alcuni scarni commenti sul tema. Nel libro […]

Leggi tutto…

Calomelano enigmistico – Il localismo

Il “localismo” dilaga: al centro dell’impero, così come a destra e a sinistra. Indovinate da dove è stato tratto il pezzo seguente. “Rilocalizzare significa evidentemente produrre in massima parte a livello locale i prodotti necessari a soddisfare i bisogni della popolazione, in imprese locali finanziate dal risparmio collettivo raccolto localmente. Tutte le produzioni realizzabili su […]

Leggi tutto…

World music

Pochi elementi danno oggi la sensazione della cultura di massa di un paese, quanto la musica che vi si ascolta. Trovare qualche regolarità nell’ascolto dei più (e in particolare dei “ggiovani”) potrebbe chiarire il carattere di un’area geografica meglio di un intero numero di Limes. Forte di questa interpretazione, mi accingo a rilasciare la versione […]

Leggi tutto…

Merci in viaggio

Alcune merci fanno dei giri tortuosi prima di arrivare nelle mani di noialtri consumatori attenti alla qualità. Ad esempio c’è un caffè freddo (ready to drink a base caffè) fatto con caffé brasiliano e tostatura italiana, ma la bevanda è preparata e messa in lattina in Danimarca: un bel viaggio per offrirci esperienze piacevoli e […]

Leggi tutto…

Consigli di lettura

E’ stato da poco ripubblicato in Italia un libro del 1992, citatissimo, ma forse poco letto: “Nonluoghi” di Marc Augé (editrice Elèuthera). Le dimensioni non scoraggiano l’acquisto: sono 106 pagine, inclusa una prefazione recente dell’autore.  Nonostante la ridotta paginazione, è ricchissimo di spunti e contenuti, che forse il sottotitolo chiarisce meglio: “introduzione a una antropologia della surmodernità”. […]

Leggi tutto…