TAV: cose complicate

Stasera sono stato alla presentazione del libro di Marco Ponti “Solo Andata: trasporti, grandi opere e spese pubbliche senza ritorno” con Alberto Poggio, l’autore, Paolo Prieri e Rosy Battaglia, ed è stato soprendente. Sembrerebbe un evento puramente NO TAV: la location (Binaria Book a Torino, la libreria di Gruppo Abele), lo striscione sul banchetto: e […]

Leggi tutto…

Dizionario filosofico: povero

La definizione di sinistra e il programma politico che ne risulta derivano dalla definizione di uguaglianza scelta, che a sua volta poggia sulla definizione di povertà. Dopo aver letto l’ottima sintesi dell’economista Elena Granaglia riflettevo sulle definizioni più correnti di povertà, e quella ISTAT (basata su soglie di reddito) quella basata sulla deprivazione materiale usata […]

Leggi tutto…

Bignamino filosofico della civiltà occidentale

Alla base della civiltà occidentale, ben sotto gli strati di musica Punk, software libero e Dostoevskij, ineludibile, riposa la religione abramica. Qui l’uomo è sì sottoposto all’essere superiore, ma anche plasmato a sua immagine e somiglianza – il che lo nobilita non poco. In questo rispecchiarsi tra la divinità e l’uomo si nasconde pudicamente un […]

Leggi tutto…

L’auto elettrica

L’auto elettrica ha costi di gestione simili a quella a benzina ma efficienza energetica e impatto ambientale migliori sia del metano che della benzina; tuttavia ha un autonomia molto inferiore. Il metano è il più economico e ha un impatto ambientale intermedio. Se avvenisse però una conversione massiva degli automobilisti all’auto elettrica o a metano […]

Leggi tutto…

Non esiste il centro sulla superficie di una sfera

Johann Sebastian Bach all’apice della propria vita professionale visse a Lipsia, che in quegli anni contava trentamila abitanti: proprio come Abbiategrasso oggi. Il rinascimento nacque tre secoli prima a Firenze, che all’epoca contava settantamila abitanti o poco più – la stessa dimensione dell’odierna Catanzaro. Da questi esempi è chiaro che non c’è un numero di […]

Leggi tutto…

Crediti e debiti

Questo post è l’approfondimento di un tema toccato rapidamente in un post precedente: l’analisi dei debiti e crediti degli italiani. Nel frattempo è uscito qui in formato PDF (sette giugno 2013) il nuovo rapporto “Conti finanziari” di Banca d’Italia con i dati per il 2012, quindi la fonte di tutti dati è la Tavola 3 […]

Leggi tutto…

Ricchi e poveri in Italia

[sorry, post tecnicistico il cui senso si spiega col prossimo] Per definire ricchi e poveri ci possiamo avvalere del rapporto della banca d’Italia intitolato “La ricchezza delle famiglie italiane – anno 2011“, scaricabile qui che è anche stato ampiamente citato per l’affermazione controversa “Alla fine del 2011 la ricchezza netta … era pari a … […]

Leggi tutto…

Confusione

La confusione regna sovrana nelle faccende politiche, e non mi riferisco alla campagna elettorale, ma proprio ai fondamentali. Si prenda ad esempio il saggio breve “Dalla fine delle sinistre nazionali ai movimenti sovversivi per l’Europa” di Toni Negri, basato su un intervento a una conferenza del 18 gennaio 2013 che può essere letto qui. Passato […]

Leggi tutto…

Tutti contro le banche

C’è una convergenza di notizie su scala europea e oltre,  di procedimenti giudiziari, sentenze, antitrust, multe, e in generale cattive notizie sulle banche, ecco un elenco piuttosto approssimativo: Germania: Deutsche Bank investigata per frode fiscale e lavaggio di denaro sporco: 500 tra agenti dell’FBI tedesca e finanzieri perquisiscono in una spettacolare azione concertata le sedi […]

Leggi tutto…

Una ricetta italiana per uscire dalla crisi

L’Italia per uscire dalla crisi ha innanzitutto bisogno di una ricetta italiana, dai sapori mediterranei, che piaccia al nostro palato. Poi se è vero che si tratta di una crisi del sistema capitalistico, della globalizzazione, del modello di sviluppo basato sulla crescita illimitata, serve anche una ricetta che si basi sui principi di sostenibilità, che […]

Leggi tutto…

DIARIO DI UNO SCENEGGIATORE (SECONDA PARTE)

Qualche settimana dopo, fui nuovamente convocato negli uffici della major. Tutto andava per il meglio: la sceneggiatura era fantastica; il piccolo paese, solo contro tutti, era addirittura commovente. Le scene di guerra poi, il supereroe, il finale sospeso: i focus group ne erano entusiasti. C’era solo da limare qualcosa, qua e là. Una major ha […]

Leggi tutto…

DIARIO DI UNO SCENEGGIATORE (PRIMA PARTE)

Sono uno sceneggiatore indipendente. Anzi, lo ero. Ora lavoro per una major, una multinazionale dei media. Vorrei raccontarvi i miei primi contatti con questa grossa azienda: per il bene della mia carriera, ometterò nomi e dettagli, e del dialogo intercorso riferirò solo le mie parole. Il senso del discorso sarà comunque chiaro. Come anticipato nelle […]

Leggi tutto…

Salvaci o Signore dal Libero Mercato

Di questi giorni la notizia che anche il Portogallo invoca l’aiuto dell’Unione Europea per sfuggire alla logica implacabile del Libero Mercato, che se lasciato fare (laissez faire !) porterebbe all’Apocalissi: semafori e illuminazione stradale spenti, ambulanze e pompieri senza benzina, scuole e ospedali senza corrente elettrica, scaffali dei supermercati vuoti, il paese nel caos… Si […]

Leggi tutto…

Santa finanza

credito, vc. dotta, lat. creditu(m) ‘cosa affidata’, part. pass. di credere ‘affidare, credere’; av. 1292 Vocabolario Zingarelli Finanza e religione devono essere uscite dalla stessa matrice, poichè sono ambedue imperniate su un unico fondamento: la fede. Infatti così come il fedele crede nel suo dio, crede il creditore che il suo debitore gli restituisca il […]

Leggi tutto…

La piramide globale della ricchezza

Chi meglio di una banca può sapere dove sono e quanti sono i ricconi sulla Terra ? Questo report del Credit Suisse, citato in questo articolo dell’Economist e in questo post su Il Post contiene dei grafici bellissimi, ma quello che preferisco è questo, che mostra la piramide globale dei millionari in dollari (che sono […]

Leggi tutto…

Patrimoniale verde

Il fascino dell’argomento del giorno è grande, soprattutto per quanto riguarda la recente (15 gennaio 2011) proposta dei Verdi tedeschi di una tassa sui patrimoni. A mò di introduzione, riassumiamo le puntate precedenti della telenovela della crisi che ormai da due anni occupa giustamente quasi completamente la nostra attenzione. A seguito delle perturbazioni sui mercati […]

Leggi tutto…

Fiat lux

Vorrei fare una modesta proposta alla Fiom e ai sindacati firmatari dell’accordo riguardante le fabbriche FIAT di Pomigliano e Mirafiori. Vorrei anche che la platea dei miei due lettori si ampliasse oltre i confini di Calomelano. E dunque: indicizzate, motori di ricerca! Fiom, Cgil, Marchionne, Fiat, Pomigliano,Mirafiori, Newco. La mia idea è di usare la […]

Leggi tutto…

Americans

Finalmente ! Dopo anni di insulti allo stile di vita americano, questi fottuti europei hanno ciò che si meritano. Non vedevano l’ora, gli americans: definiti volta a volta minus habens, workaholic, incolti, consumatori bulimici (relata refero); tutti villette dei suburbs, barbecue, hamburger,  mall e SUV. Working and shopping. Sempre con le carte di credito pronte […]

Leggi tutto…

Edilizia di qualità

La maggior parte degli edifici esistenti in Italia, anche parecchi di quelli più recenti, non soddisfa ai requisiti di isolamento acustico, risparmio energetico e normative impiantistiche ed antisismiche. Portare questi edifici ad uno standard moderno sarebbe troppo costoso: la cosa più sensata sarebbe demolire e ricostruire. Su questo punto, facciamo tutti finta di non sapere. […]

Leggi tutto…

Costo in Italia e altrove di certi beni e servizi

Non ostante l’Italia stia velocemente perdendo posizioni tra i paesi sviluppati, il costo per i beni e servizi tecnologici è ancora a livelli europei. Abbiamo compilato questa tabellina non esaustiva e totalmente arbitraria nella scelta. ADSL internet flat, tariffa mensile a regime dopo il periodo promozionale alice.it 36 € alice-dsl.de 30 € Prezzo di un […]

Leggi tutto…

SAQ: DOVE SONO FINITI I NOSTRI SOLDI ?

Mi informo. Leggo. Quotidiani, riviste (mi perdoni Paolog), siti Internet, blog. Interrogo colleghi e amici, più o meno avvertiti. Ascolto Radio24, Radio Popolare, Radiotre. Ciò nonostante, sarò tardo, ma non ho capito. O almeno, ho capito solo una parte della questione. Ho capito che il debito dello Stato è enormemente aumentato a causa della crisi […]

Leggi tutto…